About

Non ho mai avuto un blog in vita mia (non prima di adesso, intendo dire – è il luglio del 2010) e tutt’ora capisco a malapena come funziona. Quindi scusatemi, se non rispetto appieno le regole del caso è perché non le conosco.

L’ho suddiviso in varie parti/categorie.

Racconti.
Vi inserirò storie di varia lunghezza e natura, tra cui una serie di microracconti pensati appositamente per internet (hanno la caratteristica di non superare mai le duemila parole, per molti limite massimo d’attenzione/lettura on line). Il titolo di questa raccolta è Siete ancora lì? e altre storie sotto le duemila parole” (che poi fa anche categoria a parte). La pubblicazione avverrà prima su La poesia e lo spirito  e poi, in un secondo momento, su questo blog.

Articoli.
Mi ritengo un narratore, credo di saper raccontare storie meglio di quanto sappia argomentare opinioni, ma di tanto in tanto esco dagli ambiti del narrare e provo a esprimermi in termini, diciamo così, più giornalistici. Una sotto-parte di questa sezione è costituita dal ciclo d’interviste Dieci domande a dieci scrittori/traduttori.

Storie/Immagini
Ha a che vedere col racconto e con l’ausilio delle immagini. Storie/Immagini è, in un certo senso, la sezione più sperimentale, e quella che più mi incuriosisce, essendo legata ad ambiti della mia creatività che meno conosco.

Prove tecniche di narrazione.
Vi posterò, con cadenza casuale, i capitoli di una storia intitolata “Babylon Medley”. Ci tengo a precisare che “Babylon Medley” non è un romanzo, e che se lo leggerete come tale potreste rimanerne delusi.
È piuttosto una via di mezzo tra un esperimento e una traccia.(Scritta con l’idea di ricavarne in futuro una graphic novel).

TOTEM
Frammenti dal romanzo/allucinazione/flusso di coscienza Totem. (Edizioni Clandestine, 2003)

Surf
Articoli e fiction dedicati, appunto, al surf da onda.

Brevi
Annunci e istantanee in forma di parole.

Things you might have forgotten
Una sorta di ‘quote of the day’.

In questo blog si prova a non parlare di politica. Se per caso (o per sbaglio o per cause di forza maggiore) lo si fa, si cerca di farlo sempre (o quasi) raccontando una storia.

E chissà che un giorno non finirete per leggere anche la vostra.

AVVERTENZA

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ex L.62 7/3/2001.

2 risposte a About

  1. Josè Pascal ha detto:

    Navigando fra le onde del web mi sono piacevolmente incagliato in questo bel blog.

    Scrivo per passione con lo pseudonimo di Josè Pascal (figlio del fù Mattia Pascal e Ederì Buendìa discendente del grande colonnello Aureliano Buendía).

    Ti invito a visitare la mia scatola ed eventualmente collaborare.

    Se un giorno vorrai una lettera mi invierai a inparolesemplici@gmail.com

    buona vita e a presto spero

  2. elisabetta ha detto:

    …poi si finisce in luoghi impensati…quelli veri…che sulle mappe non esistono…
    questo è uno.
    eli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...